Solidarietà con i malati e i poveri di Suor Claudia in Brasile

Suor Claudia e Suor Ottilia<div class='url' style='display:none;'>/</div><div class='dom' style='display:none;'>pfarrei-dietikon.ch/</div><div class='aid' style='display:none;'>51</div><div class='bid' style='display:none;'>4905</div><div class='usr' style='display:none;'>46</div>

La Missione vuole mostrare concretamente la propria solidarietà ai nostri fratelli che stanno vivendo in Brasile a causa del COVID19 una situazione estremamente grave.
Beatrice Zuri-Hui,
Suor Claudia dalla sua quarantena ci invita a pregare per la pandemia che sta imperversando in Brasile ed in particolare nella Rondonia dove si trova Suor Claudia. Ci sono molti casi nuovi, alcuni guariscono, ma purtroppo le morti sono maggiori. Il problema, a causa della grande povertà, è molto serio. C’è un solo ospedale del governo, ma gli ammalati poveri fanno la fila nei posti dove devono essere esaminati e purtroppo, non essendoci abbastanza posti nelle terapie intensive, il loro destino è la morte. La malattia sta prendendo non solo anziani, ma anche più giovani. La situazione è talmente grave che negli ospedali, dove ormai non ci sono abbastanza medici, interviene l’esercito. Il loro compito è guardare gli ammalati e scegliere chi prendere nell’ospedale per le cure e chi lasciare fuori nelle mani della morte sicura.
Le testimonianze che arrivano dal Brasile per voce di Suor Claudia sono terribili, sempre più ammalati muoiono non solo di COVID per mancanza di respiratori, ma ora anche per mancanza di medicine generali; anche medici si ammalano e sono trasportati a San Paulo, cosa che non è possibile per la maggioranza dei brasiliani. Le immagini delle favelas, di cui ci ha parlato Suor Claudia sono terribili, mancanza di acqua e cibo; nemmeno per il sostentamento minimo.
Suor Claudia ama, ha sempre amato e amerà i più poveri, ha visto con gli occhi i bambini che hanno fame, le mamme che non hanno niente da dare ai figli; le nostre coscienze sono turbate.
L’invito è quindi quello di pregare per questi poveri che sono figli di Dio, di chiedere compassione di loro al Signore e metterli nella mano della Madonna.
Oltre alle preghiere vogliamo però dare un segno tangibile del nostro pensiero a Suor Claudia che mai si dimentica di benedire la nostra comunità. Abbiamo iniziato una raccolta di offerte per poterle inviare a questi nostri fratelli già più sfortunati e ora martoriati.
Si può fare un versamento sul Conto della Missione:
Postkonto CH50 0900 0000 6117 0937 6 / 61-170937-6 indicando la causale: per Suor Claudia
E' possibile anche consegnare a don Pietro o in segreteria la propria offerta.
Bereitgestellt: 10.09.2020      
aktualisiert mit kirchenweb.ch